L’Italia è uno dei pochi paesi al mondo in cui circa 5000 filosofi possono avere un posto nella scuola secondaria. Per provare a raggiungere questa posizione avere una laurea magistrale in Filosofia (LM-78) non basta. Occorre aver maturato anche almeno 36 CFU di storia, poiché la cattedra di insegnamento è di Storia e filosofia. La scelta di questo curricolo garantisce il raggiungimento di tale requisito.

Di anno in anno il Ministero cambia le modalità di accesso all’insegnamento. Tuttavia per riuscire a ottenere una supplenza o una cattedra è estremamente utile essere abilitati. L’abilitazione si ottiene per ora con un ulteriore corso successivo alla laurea, come ad esempio il Tirocinio Formativo Attivo (TFA). Tali corsi sono sempre a numero chiuso. Per entrare occorrono ottime competenze di storia della filosofia, che in questo curricolo vengono ampiamente sviluppate.

Per insegnare è necessario ottenere durante l’intero percorso di studi universitario 12 CFU di Storia greca o romana, 12 CFU di Storia medioevale e 12 CFU di Storia moderna o contemporanea. Seguendo questo percorso e aggiungendo 6 CFU di Storia medioevale nei CFU a scelta è possibile acquisire tutti i 36 CFU necessari. E’ chiaro che se uno studente è già in possesso di una parte o di tutti i CFU di Storia, invece dei corsi di Storia sceglierà quelli di Filosofia.

PSTUD_Curr.-Storia e Fil. per l’insegnam.