Negli ultimi 20 anni l’Italia ha perso la scommessa dell’information Technology. Smartphone e computer si costruiscono in Corea e negli Stati Uniti; adesso anche in Cina. L’italiano è creativo e individualista. Per brevettare uno smartphone occorrono 100 ingegneri che lavorano ben coordinati.

Tuttavia adesso si apre una nuova opportunità, cioè le professioni che nascono sul web, soprattutto a seguito della diffusione dei social media. In un senso lato dalla E-mail a whatsapp tutta la comunicazione ora è social.

Saper sviluppare un sito, creare un’immagine sofisticata, scrivere un testo accattivante, comprendere le novità che emergono, sono competenze diverse e difficili da tenere assieme. Capire l’importanza di queste operazioni e come si relazionano fra loro è oggi fondamentale per creare nuove possibilità di lavoro. Il filosofo che sa di logica, illusioni cognitive, filosofia della mente, epistemologia e, allo stesso tempo, ha competenze tecniche sulla rete è proprio colui che potrà costruire queste modalità innovative.

Il piano di studi di questo curricolo forma tale tipo di professionalità.

PSTUD_Curr.-Linguaggi della rete