Calendario esami Sessione Estiva 2017

Calendario esami Sessione Gennaio – Febbraio 2017_Filosofia

Calendario tesi di laurea sessione straordinaria Febbraio 2017

Calendario esami sessione autunnale 2015 – 2016

Calendario esami sessione estiva 2015 – 2016

Calendario esami sessione invernale 2015 – 2016

Alcune informazioni per laurearsi.

Chi si vuole laureare con un docente che non insegna nel corso deve chiedere il nulla osta con due righe rivolte al Coordinatore spiegando in che senso comunque l’argomento della tesi ha rilevanza filosofica.

Il laureando discute la sua tesi davanti a una Commissione di almeno 7 membri, prevalentemente costituita da docenti del Corso, nominata dal Direttore del Dipartimento su proposta del Presidente, convocata dal Presidente stesso.

Per laurearsi, lo studente, coadiuvato dal suo Relatore, è tenuto a presentare una dissertazione finale a contenuto filosofico. Il Presidente, sentito il parere del Relatore, stabilisce il Correlatore, che può essere individuato anche fra studiosi non appartenenti all’Ateneo. Lo studente può laurearsi con qualsiasi docente che tenga un insegnamento ufficiale del Corso su un argomento di rilevanza filosofica. Lo studente può chiedere di laurearsi con un docente esterno al Corso, comunque afferente all’Ateneo, ma
deve in ogni caso evidenziare la rilevanza filosofica dell’argomento scelto.
Gli studenti possono condurre in tutto o in parte le attività di ricerca connesse alla predisposizione dell’elaborato finale avvalendosi del soggiorno Erasmus – previa autorizzazione da parte del Relatore.
Il suo voto finale viene così determinato: la media aritmetica – pesata secondo i crediti – degli esami di profitto sostenuti, sommata a 1/3 per il voto da 0 a 6 attribuito dal relatore prima della discussione, con i 1/3 del voto da 0 a 6 attribuito dal correlatore e 1/3 del voto da 0 a 6 attribuito dalla Commissione dopo la discussione. Al voto ottenuto si somma 1 punto se lo studente ha ottenuto almeno 5 lodi. La Commissione può aggiungere un’ulteriore punto, nel caso in cui lo studente si laurei in corso, oppure la
dissertazione abbia carattere di eccellenza. Il voto che risulta viene arrotondato per difetto se i decimali sono inferiori a 0,5 e per eccesso se sono maggiori o uguali a 0,5. Se tutti i commissari sono d’accordo e la somma è uguale o superiore a 109,500 allora si può attribuire la lode.

 

Qui è possibile trovare un’utile guida alla compilazione della tesi di laurea.

Qui trovate il modulo per la domanda di laurea e scadenza consegne.

Foglio Tesi DISPeA